Esiste ancora il chinino?

Bottigliette di chinino fonte: analogicus di Pixabay

Il chinino si estrae dalla corteccia dell'albero della china (del genere Cinchona 1[1] voce Rubiaceae del sito di piante theplantlist.org <link>
, il quale proviene dal Sud America, in particolare dalle Ande 2[2] voce Cinchona su Wikipedia <link>
.

Le radici del Cinchona venivano usate dal popolo indigeno 3[3] voce Quechua, sull'Enciclopedia Britannica <link>
come rilassante muscolare 4[4] articolo di Aaron Saguil,Quinine for Leg Cramps (2016), pubblicato sul sito American Academy of Family Physicians <link>
ed è stata importata in Europa attorno al 1500 5[5] Wikipedia, voce Quinine, sez. History <link>
.

L'origine del nome Cinchoa non è chiaro, ma potrebbe essere stato dato dai coloni spagnoli in onore della moglie del viceré del Perù: la contessa Chinchón. Infatti si pensa che gli indigeni avessero parlato di questa pianta ai coloni che poi la usarono per curare la febbre contessa 6[6] libro La Malaria, pubblicato dal Accademia nazionale delle scienze detta dei XL <link>
. La pianta fu poi trasportata in Europa da gesuiti 7[7] articolo di Pietro Caramello del Infettive e Tropicali I, Ospedale Amedeo di Savoia di Torino, La Malaria Oggi (2015), pubblicato sul Giornale della Accademia di Medicina di Torino <link>
.

Il chinino ha diversi effetti collaterali, tra cui vomito e diarrea 8[8] voce chinina dal sito my-personaltrainer.it <link>
, e altri disturbi visivi e auditivi che possono essere permanenti 9[9] voce chinio da Wikipedia <link>
10[10] document dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Trattamento della malaria (2006), ap. A3.13 <link>

Nonostante i possibili danni permanenti, in assenza di altre cure disponibili, è comunque ancora consigliata per combattere la malaria dall'organizzazione mondiale della sanità (mentre è assolutamente sconsigliato nel caso siano disponibili altri farmaci efficaci 11[11] linee guida OMS del 2006, capitolo 8.4.1 <link>
.

Il chinino è stato venduto in Italia dal 1895 in tutte le tabaccherie grazie alla legge di Federico Garlanda che lo rendeva monopolio di stato 12[12] voce Federico Garlanda, su enciclopedia Treccani <link>
. Il chinino è rimasto in vendita nelle tabaccherie italiane fino agli anni 50-60 (scrive La Stampa).

Risposta: il chinino esiste ancora ed è contenuto all'interno di vari medicinali antimalarici di cui serve la ricetta medica, tra cui la chinina.


Bibliografia

[1] voce Rubiaceae del sito di piante theplantlist.org <http://www.theplantlist.org/1.1/browse/A/Rubiaceae/Cinchona/>
[2] voce Cinchona su Wikipedia <https://it.wikipedia.org/wiki/Cinchona>
[3] voce Quechua, sull'Enciclopedia Britannica <https://www.britannica.com/topic/Quechua>
[4] articolo di Aaron Saguil,Quinine for Leg Cramps (2016), pubblicato sul sito American Academy of Family Physicians <https://www.aafp.org/afp/2016/0201/p177.html>
[5] Wikipedia, voce Quinine, sez. History <https://en.wikipedia.org/wiki/Quinine#History>
[6] libro La Malaria, pubblicato dal Accademia nazionale delle scienze detta dei XL <https://media.accademiaxl.it/pubblicazioni/malaria/pagine/cap2_4.htm>
[7] articolo di Pietro Caramello del Infettive e Tropicali I, Ospedale Amedeo di Savoia di Torino, La Malaria Oggi (2015), pubblicato sul Giornale della Accademia di Medicina di Torino <http://www.accademiadimedicina.unito.it/images/img/pdf/giornale_accademia/Giornale%20dell%27Accademia%20di%20Torino%202015.pdf>
[8] voce chinina dal sito my-personaltrainer.it <https://www.my-personaltrainer.it/benessere/chinina.html#141753>
[9] voce chinio da Wikipedia <https://it.wikipedia.org/wiki/Chinino#Effetti_collaterali>
[10] document dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Trattamento della malaria (2006), ap. A3.13 <https://web.archive.org/web/20090805225019/http://apps.who.int/malaria/docs/TreatmentGuidelines2006.pdf>
[11] linee guida OMS del 2006, capitolo 8.4.1 <https://web.archive.org/web/20090805225019/http://apps.who.int/malaria/docs/TreatmentGuidelines2006.pdf>
[12] voce Federico Garlanda, su enciclopedia Treccani <http://www.treccani.it/enciclopedia/federico-garlanda_(Dizionario-Biografico)>

pubblicato il 0/4/2020